FANDOM


"Invece di affrontarlo in battaglia, Makuta e il Toa hanno disonorato loro stessi fuggendo, ed hanno disonorato lui agli occhi dell'oscuro. Per questo avranno il raro privilegio di vedere come le loro vite sfrecceranno in pochi secondi e come la morte si precipiterà a prenderli."

Narratore, Time Trap

Voporak è un servitore dei Cacciatori Oscuri sensibile alle oscillazioni temporali.

BiografiaModifica

Voporak era in origine il capo di un clan di Stelt, in cui era presente anche Sidorak. Per prendere il suo posto ed aumentare i suoi poteri, Sidorak tradì e vendette Voporak al Makuta di Stelt, il quale aveva intenzione di sottoporlo ad alcuni esperimenti. Combinando il Rhotuka di Roodaka, il Protodermis Energizzato ed altre sostanze mutagene, il Makuta trasformò Voporak in un essere in grado di avvertire i cambiamenti nel continuum spazio-temporale. In questo modo sarebbe stato capace di avvertire la Vahi, in caso sarebbe mai stata creata. Il Makuta di Stelt lo mandò poi a servire i Cacciatori Oscuri perché diventasse più disciplinato, ma Voporak divenne invece fedele all'oscuro e abbandonò la Confraternita dei Makuta. Voporak avvertì l'utilizzo della Vahi quando Vakama la usò nello scontro con Teridax e si recò a Metru Nui per trovarla. Cercando presso la costa, Voporak incontrò Vakama, che era in possesso della Vahi, e lo colpì, lasciandolo privo di sensi, dopodiché prese la maschera. La portò poi all'oscuro, anch'esso giunto in città per scoprire cosa era successo a Nidhiki e Krekka. L'oscuro gli ordinò di rimanere in città e Voporak si spostò a Po-Metru, dove iniziò a sorvegliare le azioni di Vakama e Teridax. Il Makuta evocò un'orda di Rahkshi e la scagliò contro Voporak, dando così a lui e a Vakama il tempo di fuggire. I Rahkshi assalirono Voporak, il quale però li distrusse tutti usando un campo protettivo temporale. L'essere fece poi ritorno dall'oscuro, che aveva iniziato a combattere con Teridax. Durante lo scontro, il Makuta soffocò Voporak usando i suoi poteri per creare il vuoto intorno a lui, dopodiché scagliò l'oscuro su di lui, facendolo "invecchiare" di moltissimi anni in pochi secondi. Voporak sopravvisse e fece poi ritorno a Odina. Mille anni dopo, la Vahi fu di nuovo utilizzata, questa volta su Mata Nui  da Tahu. Voporak lo avvertì e fece squadra con Ancient per trovarla, ma quando i due scoprirono che la Vahi si trovava su Metru Nui, nelle mani di Vakama, Ancient lasciò la missione. Dopo poco tempo Voporak partì per trovarla e raggiunse Metru Nui. Entrò poi nel Colosseo e rubò con successo la maschera, dopo aver reso incapaci di agire quattro Ta-Matoran armati e un membro dell'Ordine di Mata Nui. Lasciò poi la città generando un buco nelle sue mura. Dopo la morte di Teridax, Voporak è migrato sulla riformata Spherus Magna, ancora in possesso della Vahi.

Abilità e caratteristicheModifica

Voporak Istruzioni

Voporak nel libro delle istruzioni

Voporak possiede poteri basati sul tempo. Può infatti generare un campo energetico intorno a sé che causa un invecchiamento di qualsiasi cosa lo tocchi in tempi incredibili, spesso distruggendolo o polverizzandolo. Questo potere però non funziona sulla Vahi. Voporak è poi in grado di avvertire l'utilizzo della Vahi e di rintracciarla. Il suo Rhotuka, quando colpisce il bersaglio, lo priva del senso del tempo per alcuni secondi, rendendogli impossibile combattere. 

StrumentiModifica

Oltre a possedere due enormi lame rotanti, Voporak porta sempre con sé un lanciatore Rhotuka artificiale.

SetModifica

Voporak è stato rilasciato ufficialmente come set nel tardo 2005, con codice 10203 e 647 pezzi. In realtà il set conteneva i set di Sidorak, Roodaka e Keetongu, ma i pezzi di questi tre set possono essere combinati per ottenere Voporak.



Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale