FANDOM


L'Universo Matoran è il nome dato all'interno del Robot del Grande Spirito. Costruito dai Grandi Esseri, era composto da enormi cupole che contenevano al loro interno isole, continenti ed altri luoghi, ed era controllato dal Grande Spirito.

StoriaModifica

OrigineModifica

Più di 100000 anni fa i Grandi Esseri studiarono il Protodermis Energizzato e scoprirono che avrebbe causato un evento catastrofico all'intero pianeta. Decisero quindi di creare un robot che avesse i poteri di rimediare i danni causati dalla frantumazione e iniziarono a costruire al suo interno un vero e proprio universo abitabile. Crearono quindi Tren Krom affinché supervisionasse l'universo e crearono i suoi primi abitanti, i Matoran. Diedero poi il via alla costruzione di moltissime isole. Artakha e Karzahni furono creati e costruirono i loro reami. Furono poste le fondamenta di Metru Nui e la prima ToaHelryx, venne creata per assistere i Matoran. Nacque inoltre la Mano di Artakha, con il compito di guidare gli eventi dell'universo. Fu forgiata la Kanohi Ignika, oggetto dai grandi poteri che sarebbe servita a curare il grande spirito se se ne fosse presentato il bisogno e che aveva anche il potere di distruggere tutta la vita presente nell'universo, se qualcosa fosse andato storto. La maschera fu chiusa in una camera segreta e molte guardie furono poste a sorvegliarla. Poco tempo dopo la mano di Artakha si sciolse e al suo posto nacque l'Ordine di Mata Nui, organizzazione con gli stessi scopi e guidata da Helryx. Si formò inoltre la Confraternita dei Makuta, guidata da Miserix e con il compito di popolare l'universo di Rahi.

Risveglio di Mata NuiModifica

CGI Great Spirit Rising

Il robot del Grande Spirito, con all'interno l'Universo Matoran

Ormai completata la costruzione dell'universo, i grandi esseri fecero imprigionare Tren Krom su un'isola deserta, mentre l'ordine di Mata Nui creò i Toa Mata, Toa che avrebbero avuto il compito di risvegliare il grande spirito nel caso fosse stato messo a riposo. Mata Nui fu risvegliato e iniziò a governare così l'universo Matoran e venne a lungo venerato dai Matoran come una divinità. Pochi anni dopo incaricò i Barraki di amministrare l'universo e i Barraki crearono la Lega dei Sei Regni. Iniziarono però a progettare di rovesciare Mata Nui e prendere il suo posto, perciò la confraternita dei Makuta organizzò un attacco preventivo, guidato da Makuta Teridax, contro di loro. Sconfitti i Barraki (che furono imprigionati nel pozzo), i loro eserciti si dissolsero e la pace tornò nell'universo per qualche migliaio d'anni, anche se Teridax iniziò egli stesso a progettare di prendere il controllo dell'universo. Su Metru Nui scoppiò una guerra civile tra i Matoran che si protrasse per diversi anni, mentre il Grande Spirito, senza più Matoran a lavorare per tenerlo in forma, iniziò a deteriorarsi. La guerra fu fermata con l'intervento della confraternita e Toa Jovan e il suo team recuperarono la Ignika e curarono Mata Nui. Dopo la guerra civile la confraternita iniziò a occuparsi soprattutto di politica e Miserix assegnò ad ogni isola conosciuta un Makuta, che avrebbe avuto il compito di sorvegliarla ed impedire una nuova guerra. Teridax riuscì poi a rovesciare Miserix ed iniziò ad organizzare il suo piano di conquista universale e mandò Makuta Kojol a recuperare la Avohkii su Artakha. Kojol ci riuscì, ma l'ordine di Mata Nui provvide, su richiesta di Artakha stesso, ad uccidere tutti coloro che conoscevano la posizione dell'isola, compreso Kojol stesso, ed ogni informazione sull'isola fu distrutta. Intanto crebbe e si sviluppò un organizzazione di cacciatori di taglie e mercenari nota come i Cacciatori Oscuri, guidati dall'oscuro. L'oscuro pianificò di conquistare Metru Nui e organizzò una guerra per invaderla, ma un enorme esercito di Toa sconfisse i cacciatori oscuri. Intanto Teridax proseguì il suo piano e circa 1300 anni fa infettò Mata Nui con un Virus, che iniziò lentamente a logorarlo. 299 anni dopo riuscì a prendere il controllo di Metru Nui camuffandosi da Turaga Dume (il leader della città, che era stato da lui imprigionato) e si sbarazzò dei Toa Mangai con l'aiuto di alcuni cacciatori oscuri. L'ultimo Toa rimasto, Lhikan, capì che il Turaga era un impostore e creò sei nuovi Toa, i Toa Metru, prima di essere catturato. I Toa Metru riuscirono a fermare Teridax imprigionandolo in una gabbia di Protodermis solido, non prima però che questi riuscisse a chidere tutti i Matoran dell'isola nelle sue sfere Matoran. Contemporaneamente avvenne il Grande Cataclisma, il momento in cui Mata Nui, ormai infettato completamente dal virus, cadde in coma e si schiantò sul pianeta di Aqua Magna

Art Mata Nui Falling

Il Grande cataclisma

Periodo buioModifica

Durante il cataclisma, che si manifestò nell'universo come un immenso terremoto, un'enorme parte del Continente Meridionale st staccò ed emerse sulla superficie del pianeta, divenendo nota come Voya Nui. La fessura rimasta aperta causò la creazione di un'enorme cascata d'acqua che invase Karda Nui, che si trovava originariamente sotto Voya Nui. Metru Nui fu invasa dalle orde Visorak e i Toa Metru, tornati sull'isola, furono catturati e mutati in Toa Hordika. I Toa Hordika riuscirono, con l'aiuto dei Rahaga, a disperdere le orde e sconfiggere i loro generali e con l'aiuto di Keetongu furono guariti, tornando toa Metru, ma Teridax riuscì a liberarsi dalla sua prigione. I Toa trasportarono poi tutte le sfere Matoran su un'isola posta sulla superficie di Aqua Magna, che venne chiamata Mata Nui. Risvegliarono poi i Matoran cedendo i loro poteri e divennero Turaga. L'universo Matoran intanto fu devastato da una guerra tra la confraternita e i cacciatori oscuri, che portò alla morte di centinaia di Toa. 1000 anni dopo i Matoran di Mata Nui tornarono su Mata Nui insieme ai Toa Mata (ora Toa Nuva). I Turaga si riunirono a Dume (che era riuscito a liberarsi), ma scoprirono poco tempo dopo che Mata Nui non stava solo dormendo, ma aveva iniziato a morire. I Toa Nuva furono inviati su Voya Nui per recuperare la Ignika, ma furono sconfitti dai Piraka, un gruppo di ex cacciatori oscuri, anch'essi in cerca della maschera. Su Metru Nui invece partì un piccolo gruppo di Matoran capeggiato da Jaller per scoprire dove fossero andati i Toa (era stata infatti nascosta ai Matoran la loro missione). Durante il viaggio, la Stella Rossa trasformò i Matoran in Toa Inika, i quali giunsero su Voya Nui e con l'aiuto di alcuni Matoran liberarono i Toa Nuva e sconfissero i Piraka. La Ignika però, dopo essere stata recuperata, cadde in mare. I Toa Inika la seguirono e furono trasformati in Toa Mahri. Dopo diverse battaglie con i Barraki e l'aiuto di Teridax, che stava segretamente controllando un robot Maxilos, i Toa distrussero la corda per far tornare voya Nui al suo posto originario, mentre Matoro prese la Ignika e giunse a Karda Nui attraverso la cascata lì presente (prima che il passaggio fosse sigillato da Voya Nui) e, sacrificandosi, resuscitò il Grande Spirito. Teletrasportò inoltre i suoi compagni Toa su Metru Nui. I Toa Nuva nel frattempo prepararono l'universo al risveglio del grande spirito e completarono una serie di missioni, tra cui recuperare la Lancia di Artakha. I Toa utilizzarono poi la lancia, riparando gran parte dei danni causati dal grande cataclisma, dopodiché ricevettero delle speciali armature da Artakha e si recarono a Karda Nui per combattere i Makuta lì presenti. Nell'universo intanto l'ordine di Mata Nui rivelò la sua esistenza e dichiarò guerra alla confraternita, ottenendo l'appoggio dei Barraki, dei Cacciatori Oscuri e degli Skakdi. La confraternita perse gran parte dei suoi possedimenti e Destral fu distrutta. Nello stesso tempo un gruppo di emarginati guidati da Brutaka giunse su Artidax e liberò Miserix dal suo imprigionamento.

311px-Metru Nui

Metru Nui

Regno di TeridaxModifica

A Karda Nui, i Toa Nuva sconfissero i Makuta e riuscirono a risvegliare Mata Nui, che si sollevò dalle acque dopo mille anni di riposo. Teridax tuttavia era riuscito nel suo piano ed aveva preso il controllo del robot, imprigionando poi Mata Nui nella Ignika ed espellendola nello spazio. Il Makuta rivelò quindi a tutti di controllare l'universo. I Matoran di Mata Nui furono schiavizzati dal nuovo "Turaga", Ahkmou, mentre i Toa e alcuni fuggitivi si divisero in piccoli gruppi ribelli. Armate di Rahkshi invasero intere isole, tra cui Odina, costringendo i Cacciatori Oscuri a spostarsi su XiaDaxia invece fu distrutta e molti agenti dell'ordine morirono. Teridax raggiunse poi Bara Magna per uccidere definitivamente Mata Nui e rilasciò un enorme esercito di Rahkshi e Skakdi sul pianeta. Anche Takanuva e Tahu riuscirono a giungere su Bara Magna. Durante la battaglia con Mata Nui, Teridax fu scagliato contro un frammento di Aqua Magna, che distrusse il Processore del Nucleo, uccidendo il Makuta e danneggiando gravemente Metru Nui. Senza più nessun controllo, il robot cadde su Bara Magna, causando gravi danni in tutto l'universo. In più, tutti i sistemi che controllavano il calore, l'illuminazione e la gravità nel robot smisero di funzionare, perciò tutti gli abitanti dell'universo migrarono nei giorni successivi fuori dal robot, giungendo su Spherus Magna (era appena stata riformata da Mata Nui). In questo momento gli abitanti di Spherus Magna stanno smantellando il robot, i cui pezzi saranno usati per altri scopi.

LuoghiModifica

250px-Location Zakaz

Zakaz

L'universo Matoran era formato da enormi cupole che erano riempite di protodermis liquido. Al centro di questi oceani vi erano diverse isole. Le varie cupole erano collegate fra loro da alcuni passaggi. Questi sono tutti i luoghi principali conosciuti dell'universo Matoran.
  • Metru Nui - situata nella testa del robot, era la città più ricca e importante dell'universo.
  • Karzahni - guidata da Karzahni stesso, era collegata a Metru Nui ed era poco visitata. Il suo sovrano non permetteva infatti a nessuno di lasciare l'isola una volta arrivato.
  • ZakazXia e Stelt - erano tutte incluse nella stessa cupola.
  • Continente Settentrionale - era un'enorme distesa di terra. Aveva una penisola nota come Penisola di Tren Krom.
  • Artakha - governata da Artakha, era inaccessibile perché ogni informazione su di essa e sulla sua posizione era stata distrutta.
  • Destral - l'isola base della confraternita dei Makuta
  • Odina - era l'isola base dei Cacciatori oscuri.
  • Nynrah - un'isola poco popolata, casa dei Fantasmi di Nynrah.
  • Daxia - l'isola base dell'ordine di Mata Nui.
  • Visorak - piccola isola in cui furono creati gli omonimi Rahi.
  • Continente Meridionale - un'altra grande distesa di terra, ma poco popolata. Sotto il continente erano presente alcune gallerie che erano situate sopra Karda Nui.
    • Voya Nui - una regione del continente che durante il cataclisma si separò da esso ed emerse sulla superficie di Aqua Magna, a sud di Mata Nui. In seguito è ritornata nella sua posizione originaria.
  • Karda Nui - una vasta area posta sotto il continente meridionale. Fungeva da cuore per Mata Nui.
  • Isole Meridionali - una vasta area formata da molte isole, perlopiù disabitate ed insesplorate. L'unica isola famosa era Artidax.

TriviaModifica

  • Un giorno nell'universo Matoran durava 36 ore.
Universo Matoran

Metru NuiKarzahniXiaZakazOdinaContinente SettentrionaleContinente Meridionale (Voya NuiMahri Nui)Karda NuiDestralDaxiaSteltArtakhaIsola di Tren KromNynrahVisorakIl PozzoIsole Meridionali (Artidax)

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale