FANDOM


Photok è un Av-Matoran alleatosi con i Toa Nuva per risvegliare Mata Nui.

BiografiaModifica

Photok venne creato come gli altri Av-Matoran dai grandi esseri per partecipare alla costruzione dell'universo Matoran. Dopo aver lavorato nell'oscurità per mesi, gli Av-Matoran furono inviati a colonizzare temporaneamente Karda Nui, dove i Toa Mata protessero i Matoran dagli attacchi dei pericolosi Avohkah. Durante questo periodo, Photok strinse un legame di amicizia molto forte con Radiak. Una volta preparato il risveglio di Mata Nui, gli Av-Matoran tornarono a vivere nella loro casa, ovvero una serie di caverne poste sopra Karda Nui. Durante il grande cataclisma, parte delle caverne crollarono dentro Karda Nui, formando i villaggi stalattite, dove i Matoran iniziarono a vivere in una condizione di precaria pace. Mille anni dopo, un manipolo di Makuta invase Karda Nui, trasformando decine di Av-Matoran in ostili Matoran oscuri. Poco tempo dopo per fortuna i Toa Nuva giunsero in aiuto di Photok e degli altri, iniziando a combattere i Makuta. Dopo un combattimento, Kirop fu fatto prigioniero e venne ingannato dai Toa e dai Matoran, che lo lasciarono libero e si fecero da lui guidare verso la base nemica, il nido delle sanguisughe d'ombra. Photok, insieme a Tanma e Solek, accompagnò tre dei Toa Nuva (gli altri tre erano scesi verso la palude dei segreti) verso il nido, in cui tuttavia vennero tutti fatti prigionieri dai Makuta, dopo essere caduti vittime di un'illusione creata appositamente da Mutran. I tre Matoran vennero separati dai Toa e posti sotto la sorveglianza di Chirox e Vamprah. Durante l'interrogatorio operato da Mutran e AntrozPohatu riuscì a liberarsi e nel nido scoppiò il caos, portando infine alla sua distruzione e alla fuga dei Toa e dei Matoran.
800px-CGI Photok

Photok come set

In seguito, mentre i Makuta assaltavano l'ultimo villaggio Matoran (abbandonato in previsione dell'attacco), Photok e gli altri penetrarono nella base nemica, rubando con successo una chiave di volta. Tra le due fazioni scoppiò poco dopo un feroce conflitto; Pohatu e Photok si scagliarono contro Antroz, mettendolo in difficoltà, ma Icarax li notò e usò su tutti i suoi poteri gravitazionali. Pohatu e Photok riuscirono a mettersi in salvo, mentre Antroz precipitò verso la palude, dove poco dopo tutti i Makuta si ritirarono. I Toa Nuva e i tre Matoran fecero lo stesso, ritrovando TahuOnua e Gali. In seguito Photok, Solek e Tanma incontrarono Takanuva, con cui catturarono Radiak. Il Matoran oscuro venne poi curato dal Klakk, utilizzato su consiglio di Vican. Su ordine di Takanuva, tutti gli Av-Matoran (i Matoran oscuri vennero tutti curati) fuggirono alla volta di Metru Nui, dove rimasero per i tempi successivi. Dopo la morte di Teridax, Photok è migrato sul riformato pianeta di Spherus Magna.

Personalità e poteriModifica

Photok è conosciuto per essere molto coraggioso e poco cauto, ed è molto agile e veloce nei movimenti. Era molto amico di Radiak, con cui dovette forzatamente scontrarsi più volte dopo la conversione dell'amico. In quanto Av-Matoran, Photok è in grado di creare piccoli raggi di luce usando i suoi strumenti o le sue mani. Possiede poi la capacità di distorcere la luce intorno al suo corpo, facendo apparire la sua armatura di colore diverso. Toccando fisicamente un Toa, può anche condividere con lui i suoi pensieri e la sua memoria.

Maschera e strumentiModifica

Pohatu Team Up

Photok insieme a Pohatu

Photok indossa una Nobile Kakama e porta con sé due spade del potere come strumenti. Possiede anche un jet sulla sua schiena per muoversi agilmente e volare.

SetModifica

Photok è stato rilasciato come set minore nell'inverno del 2008. Conteneva 14 pezzi ed il suo codice era 8946.

TriviaModifica