FANDOM


Il Nido delle sanguisughe d'ombra era una caverna a Karda Nui.

StoriaModifica

Il nido venne ricavato all'interno di una stalattite fatta da pietra vivente, simile a quella della montagnaMutran e il suo assitente Vican si occuparono di allestire il nido come un laboratorio dove creare sanguisughe d'ombra e di sorvegliarlo continuamente. Inconsapevolmente, Kirop guidò i Toa Nuva e i loro compagni Av-Matoran al nido, dove Toa Ignika li trovò e si unì a loro. Mutran si accorse di loro e usò i suoi poteri illusori per far apparire il nido più grande dentro che fuori e facendo sembrare Toa Ignika una creatura mostruosa. PohatuLewaPhotok e Tanma allora lo attaccarono e Toa Ignika in risposta iniziò ad assorbire la loro forza vitale per ucciderli. Pohatu si accorse del loro errore e fermò lo sconto, mentre nel frattempo Kopaka affrontò Mutran e con il sostegno di Solek seppellì il Makuta sotto uno spesso strato di ghiaccio. Tuttavia nel nido giunsero AntrozChirox e Vamprah, che sconfissero rapidamente tutti i presenti. Mentre i Matoran vennero portati via, i Toa furono incatenati ed interrogati dai Makuta. Quando Lewa venne minacciato con una sanguisuga d'ombra, Pohatu ricorse alla sua Kakama Nuva per evadere e permettere ai suoi compagni di fare lo stesso. Toa Ignika si occupò poi di far collassare le fondamenta del nido, distruggendolo completamente.

TriviaModifica

  • Poiché il nido appariva più grande all'interno che all'esterno, Pohatu ipotizzò che si trattasse di una dimensione parallela minore. Mutran rivelò poi che si trattava semplicemente di un'illusione.