FANDOM


"A volte non puoi fare cosa il cuore ti dice di fare... A volte hai un dovere verso qualcosa di più grande di te."

—Balta, Power Play

Balta è un Ta-Matoran ed ex membro del Team di Resistenza di Voya Nui.

BiografiaModifica

Molto tempo fa Balta rimase danneggiato e fu inviato su Karzahni per essere riparato. Karzahni fallì però nel suo compito, danneggiando il Matoran, quindi gli donò due armi per difendersi e lo mandò a vivere nel Continente Meridionale, nell'area nota come Voya Nui. Quando il Grande Cataclisma colpì l'universo, Voya Nui si staccò dal continente e divenne un'isola. Balta fu costretto a viverci con i suoi compagni, combattendo ogni giorno per sopravvivere. Circa 1000 anni dopo il cataclisma, Balta scoprì un Canestro Toa e conobbe Hakann, che diceva di essere un Toa. Hakann ed altri cinque suoi soci, i Piraka, si proclamarono Toa ai Matoran dell'isola e ne presero il controllo. Balta e Piruk furono incaricati dai Toa di supervisionare i lavori di drenaggio del vulcano. Tempo dopo Balta chiese ad Avak cosa fosse lo strumento che stava costruendo, ma Avak, irritato, chiuse il Matoran in una delle sue prigioni mentali. I Matoran divennero sospettosi dei Piraka e Balta, insieme a DaluGaranKaziVelika e Piruk, analizzò un lanciatore zamor rubato ad Avak. I Matoran scoprirono che era un'arma e vennero a conoscenza del vero passato dei Piraka. Decisero di conseguenza di creare il team di resistenza di Voya Nui per combatterli. I Piraka però utilizzarono Zamor infette su tutti i Matoran dell'isola, tranne la resistenza, trasformandoli in schiavi. Il team la notte stessa sferrò un attacco alla Roccaforte dei Piraka e Balta rubò un lanciatore zamor. Vezok e Thok si lanciarono al suo inseguimento e dopo diverso tempo Balta si nascose in una grotta, la cui entrata fu sigillata da un masso di Vezok. Dopo alcune ore, Balta iniziò a disperare, ma per fortuna venne liberato da Axonn, che gli disse di tornare dai suoi compagni e di dir loro che i Toa Nuva, con cui stavano combattendo, erano innocenti. Balta, dopo aver fermato lo scontro, si unì ai suoi compagni e ai Toa e sferrò un nuovo attacco alla roccaforte. I Toa vennero però sconfitti da Brutaka, mentre i Piraka imprigionarono i Matoran. Il team riuscì a salvare Garan dalla Camera della Verità e a scappare. Balta, dopo essere stato informato da Axonn dell'imminente morte di Mata Nui, si riunì ad i suoi compagni e il team si incontrò con i Toa Inika, spiegando loro la situazione attuale dell'isola. Balta si unì poi a Kazi, Matoro e Hewkii ed incontrò Axonn, ancora ferito dopo uno scontro con Brutaka. I Toa Inika cominciarono poi a combattere i Piraka, perciò il team di resistenza entrò nella roccaforte di nascosto e liberò i Toa Nuva, scoprendo anche un documento che rivelava l'esistenza di Mahri Nui. Dopo la sconfitta dei Piraka e lo scioglimento del team di resistenza, Axonn riunì tutti i Matoran dell'isola e li condusse nelle Caverne Nui, dove Balta e gli altri rimasero quando Voya Nui venne fatta ritornare nel continente meridionale dai Toa Mahri. Dopo la morte di Teridax, Balta è migrato sulla riformata Spherus Magna.

Personalità e poteriModifica

Animation Matoran Balta

Balta

Balta è molto coraggioso ed è sempre pronto a sacrificarsi per gli altri, anteponendo il bene comune ai suoi interessi personali. È anche esperto di teconologia e abile nel creare piccoli strumenti. Era molto amico di Dalu. Come tutti i Ta-Matoran, Balta possiede una naturale resistenza al calore.

StrumentiModifica

Balta possiede due repellenti, delle lame che possono respingere al mittente qualsiasi attacco.

SetModifica

Balta è stato rilasciato come set piccolo all'inizio del 2006. Conteneva 22 pezzi e il suo codice era 8725. Poteva essere combinato con Piruk (8723) e Velika (8721) per ottenere un Falco Lavico.