FANDOM


"Adesso, la ricerca ha portato a Karda Nui, il nucleo dell'universo, il sito di ciò che sarà la battaglia finale."

—Narratore

Swamp of Secrets è il decimo libro della serie BIONICLE Legends e il secondo del 2008. Narra della battaglia fra Toa Nuva e Makuta all'interno della Palude dei segreti, oltre che del passato dei Toa Mata.

TramaModifica

Takanuva pattuglia le coste di Metru Nui, pentendosi di non aver raggiunto i Toa Nuva su Voya Nui per assisterli. Avverte poi per pochi attimi una presenza nella sua mente, che riesce a respingere, e capisce che proviene da un Cacciatore oscuro nascosto negli Archivi. Mentre corre verso Onu-Metru, è però attaccato da una Sanguisuga d'ombra, che riesce ad uccidere solo dopo che la creatura ha risucchiato metà della sua luce. Stremato, il Toa cade a terra svenuto. Quando si risveglia, si trova in una sala degli Archivi e nota davanti a sé due Toa: una, dell'acqua, dice di chiamarsi Helryx, mentre l'altro, del sonico, è Krakua. Helryx dice a Takanuva che dovrà consegnare un importante messaggio ai Toa Nuva, ma prima di farlo partire attacca al suo volto un Kratana, che gli fornirà delle visioni sul passato dei Toa Mata. Intanto TahuGali e Onua arrivano presso la Palude dei segreti, che si estende per tutta la base di Karda Nui, e si dividono per trovare la Ignika. Onua incontra subito un Nui-Kopen, che, appena toccata la superficie della palude, viene trasformato in una creatura orrenda e contorta dal mutageno presente nelle acque. Poco dopo Bitil appare e lo paralizza con il Blaster dei Fantasmi di Nynrah, per poi scortare il Toa, insieme a numerosi dei suoi cloni creati con il potere della sua Mohtrek, verso la tana di Krika. Altrove, Tahu si imbatte in una misteriosa struttura sferica, il Codrex, ma appena si avvicina ad esso viene violentemente scagliato via dal suo campo energetico. Non si accorge di Krika, un Makuta nascosto nelle vicinanze e pronto a colpirlo. Nella prima visione di Takanuva, i Toa Mata vengono risvegliati per la prima volta e presentati l'un l'altro dalla voce di Helryx. Scoprono poi cosa significhi essere un vero Toa. Nella palude, Bitil e Onua arrivano alla base di Krika, ma il Toa ormai è libero e genera un'esplosione di fango per travolgere i cloni di Bitil e fuggire. Il Makuta parte all'inseguimento, ma Onua lo colpisce con il suo blaster, chiudendolo in una sfera energetica che affonda verso la palude. Gali invece trova una delle chiavi di volta dentro una pianta insidiosa e subito dopo viene attaccata dalla furiosa Gorast, con cui ingaggia un'aspra battaglia sopra la palude. Tahu intanto viene attaccato da Krika, che inizia ad assorbire il calore del Toa, raccontandogli nel frattempo del perché egli odi così tanto i Toa. Tahu, senza quasi più poteri, concentra quelli rimasti per sparare in aria un segnale di aiuto. Takanuva vede i Toa Mata essere addestrati a combattere da Hydraxon, che sconfigge ripetutamente le reclute anche grazie all'aiuto del suo Spinax. Gali tenta più volte di attaccarlo, solo per essere respinta ogni singola volta e irritarsi notevolmente. Nel presente, Onua arriva e scaglia via Gorast prima che possa finire Gali. I due Toa partono poi per seminare Bitil e Gorast e trovare Tahu, che ha chiesto aiuto. I tre si ritrovano, mentre i Makuta vengono distratti dalla caduta dal cielo di Chirox, un loro compagno. Vengono poi trovati da un Av-Matoran e condotti in una zona nascosta della palude, dove notano diversi Av-Matoran trasformarsi in Bohrok e scomparire. L'accompagnatore spiega che tutti gli Av-Matoran diventano ad un certo punto Bohrok e, dopo aver donato ai Toa una chiave di volta, va in contro alla stessa sorte. Tahu esprime il suo disappunto per il numero così alto di vite necessarie per permettere il risveglio di Mata Nui. Nelle sue visioni, Takanuva vede Lewa provare a recuperare sott'acqua la sua Miru. Non riuscendovi, viene deriso da Hydraxon, che ha preso le Kanohi dei Toa e le ha nascoste per tutta Daxia. Lewa capisce che i Toa devono collaborare per recuperare ognuno quella dell'altro. Il team riesce così a completare la missione. Dopo la ricerca, Tahu e Kopaka si intrufolano nella base dell'Ordine di Mata Nui e incontrano la leader dell'organizzazione, Helryx, la quale, lasciando da parte lo Strider di palude con cui sta lavorando, rivela ai due del destino dei Toa Mata. Nella palude, Tahu e gli altri creano delle esplosioni a tempo fuori dalla tana di Krika per stanare i tre Makuta e condurli via, dopodiché entrano nella base e recuperano la terza chiave. Krika però comprende l'inganno e i Makuta li circondano. A quel punto Tahu inventa come diversivo che la preziosa Ignika è nelle mani di Pohatu, ma con sorpresa scopre che è proprio vero quando Bitil contatta per saperlo uno dei suoi compagni in cielo. Distratti i Makuta, i Toa fuggono e partono per raggiungere il Codrex, dove però vengono raggiunti dai Makuta e iniziano a combattere. Nelle visioni di Takanuva, i Toa Mata vengono inviati a Karda Nui, dove combattono i pericolosi Avohkah per difendere gli Av-Matoran locali. Dopo aver sconfitto i Rahi, Tahu e Kopaka discutono se sia il caso di parlare con gli altri del futuro che li attende. Nel presente, il team di Tahu prende il controllo della battaglia, ma i Makuta sono raggiunti da Antroz e i suoi, perciò per i Toa sembra la fine. Per fortuna, anche Kopaka e gli altri arrivano e scoppia la battaglia decisiva per decidere il controllo del Codrex fra Toa e Makuta. Nell'ultima visione di Takanuva, i Toa hanno finito il loro compito, mentre gli Av-Matoran, incluso Takua, lasciano Karda Nui. Tahu guida quindi il team fino al Codrex, che viene aperto con le sei chiavi di volta (dopo che l'energico Lewa è stato scagliato via dal suo campo energetico). Qui, i Toa notano le Tempeste energetiche scatenarsi su tutta Karda Nui e Tahu e Kopaka procedono a rivelare agli altri che d'ora in poi non potranno uscire, o saranno polverizzati, e per sopravvivere dovranno entrare nei sei Canestri Toa presenti. Al loro interno dovranno attendere fino al momento, se mai arriverà, in cui il loro aiuto sarà richiesto. Subito dopo il Kratana viene rimosso dal volto di Takanuva, che ora sa che i Toa potranno essere spazzati via da Karda Nui se non la lasceranno in tempo, ma non sa come poterla raggiungere in tempo. In quel momento entra nella sala Brutaka, appena tornato dallo scontro con Dweller, il responsabile dell'intrusione nella mente del Toa della luce. Takanuva non ha intenzione di farsi aiutare da un essere come Brutaka, ma non ha altra scelta e il guerriero apre un portale con la sua Olmak. Takanuva quindi lo attraversa, sperando di ritrovarsi a Karda Nui per aiutare i Toa Nuva, dopo che Krakua gli ha donato una versione rimpicciolita della Meridiana per trovare il punto in cui Mata Nui dovrà essere risvegliato. Helryx, Krakua e Brutaka lasciano quindi la sala per prepararsi all'imminente guerra.

PersonaggiModifica