FANDOM


Artakha, nota anche come il Grande rifugio, era un'isola dell'Universo Matoran governata da Artakha (era stata nominata in suo onore). Luogo inaccessibile e leggendario, era considerato la dimora dei Matoran più bravi ed esperti.

StoriaModifica

Artakha fu una delle prime isole costruite dell'universo Matoran. Artakha scelse di governarla e le donò il suo nome. Decise inoltre che l'isola sarebbe stata un luogo dove i Matoran più bravi e laboriosi avrebbero potuto vivere in pace. Su Artakha furono costruiti molti oggetti di rilievo ed è qui che Helryx, la prima Toa, e i Toa Mata vennero alla luce. L'isola era protetta da diversi Rahi marini e volanti, creati dal Makuta ad essa assegnata, Kojol. Un giorno Artakha forgiò la Kanohi Avohkii e la Confraternita dei Makuta decise di impossessarsene. Kojol fu incaricato di rubare furtivamente la maschera, ma decise invece di organizzare un esercito formato da VisorakRahkshi ed Exo-Toa e con esso invase Artakha. Nonostate le sofisticate difese dell'isola, che sbaragliarono sia i Visorak che i Rahkshi, gli Exo-Toa conquistarono la fortezza e Kojol stesso, contro gli ordini di Teridax, entrò in essa e rubò la maschera. Dopo il raid di Kojol, Artakha chiese all'Ordine di Mata Nui di eliminare ogni traccia dell'esistenza del suo reame. L'ordine fece uccidere tutti coloro che conoscevano la sua posizione, compreso Kojol, e distrusse ogni mappa in cui era segnata. 
405px-Location Artakha Cityscape

Artakha

Contemporaneamente gli abitanti di Artakha distrussero una grande e disabitata isola vicina, insieme al ponte che collegava le due isole, facendo perdere ogni loro traccia. Durante il Grande Cataclisma parte della città fu distrutta, ma i suoi abitanti la ricostruirono velocemente. I Toa Nuva furono invitati su Artakha, durante la loro missione per risvegliare Mata Nui. Artakha mandò un suo Matoran ad incontrarli su Daxia, dopodiché li teletrasportò nel suo reame. I Toa arrivarono alla sua fortezza e Artakha chiese loro riguardo le loro recenti imprese. Dopo un breve discorso, presentò ai Toa le armature adattative e li teletrasportò a Karda Nui. Quando Teridax prese il controllo dell'universo, inviò un massiccio esercito di Rahkshi contro l'isola. Lewa arrivò per chiedere ad Artakha un'alleanza, trovando i Rahkshi ormai in procinto di superare le difese dell'isola. Lewa si preparò a soccorrerla, ma Artakha gli disse invece di andare sull'isola di Tren Krom e chiedere l'aiuto di quell'essere. Artakha lasciò poi l'isola per recarsi nel Processore del Nucleo. Dopo la morte di Teridax tutti gli abitanti dell'isola sono migrati su Spherus Magna e Artakha è stata smantellata. 

PaesaggioModifica

Artakha era estremamente moderna e piena di tecnologie all'avanguardia. Molte altre città, come Metru Nui, erano basate sul suo design. Al centro dell'isola era presente una grande fortezza, dove risiedeva Artakha, e la statua di una grande Hau. Artakha era in grado di cambiare l'aspetto dell'isola, compresa la sua fortezza, a suo piacimento, come dimostrato durante l'incontro con i Toa Nuva.

Creazioni di ArtakhaModifica

Le seguenti creazioni sono state fatte da Artakha o dai Matoran dell'isola

TriviaModifica

  • Artakha era conosciuta tra i Matoran come un'isola leggendaria in cui avevano diritto a vivere i Matoran più bravi e dediti al lavoro e dove nessun male poteva entrare, ed era contrapposta a Karzahni.
  • Secondo la leggenda, i tori di Artakha erano gli unici Rahi che avevano diritto ad entrare in Artakha, come suggerisce il loro nome.


Universo Matoran

Metru NuiKarzahniXiaZakazOdinaContinente SettentrionaleContinente Meridionale (Voya NuiMahri Nui)Karda NuiDestralDaxiaSteltArtakhaIsola di Tren KromNynrahVisorakIl PozzoIsole Meridionali (Artidax)

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale