FANDOM



MaskoLight Bohrok-Kal Yr3
Il 2003 è il terzo anno del brand Bionicle. La storia, diversamente dagli altri anni, è divisa in due parti separate, e i set regolari riguardano solo gli antagonisti della storyline. Quest'anno introduce, inoltre, i libri Bionicle e il primo dei suoi quattro film, Bionicle - La maschera della luce.

StoriaModifica

Attacco dei Bohrok-kalModifica

Dopo la sconfitta delle Bahrag, tutti i Bohrok vengono riprogrammati ed inviati a ricostruire i villaggi distrutti. Nei vari Suva appaiono in modo misterioso i Simboli nuva, manifestazioni dei poteri dei Toa NuvaTuraga Vakama mostra a Tahu il suo simbolo e poi gli dona la Vahi, la leggendaria maschera del tempo, avvertendolo che dovrà essere utilizzata solo in caso di estrema necessità, visti i suoi poteri incalcolabili e incontrollabili. In seguito i Toa si ritrovano e si affrontano per dimostrare i propri incredibili poteri, poi, convinti ormai di essere invincibili, si separano e fanno ritorno ai propri villaggi, nonostante le proteste di Gali per rimanere uniti.
BKOA Tahnok-Kal at Ta-Suva

Tahnok-kal al Suva di Ta-koro

Nel frattempo si risvegliano i Bohrok-kal, sei Bohrok élite con il compito di liberare le Bahrag, che si recano nei villaggi e rubano i simboli nuva, che dovranno combinare per distruggere la prigione delle regine. Appena i simboli vengono rimossi, i Toa perdono però i loro poteri elementali: Lewa sta sorvolando l'isola mentre ciò avviene e precipita verso terra, ma viene salvato da Kongu e il suo Kahu. Anche il simbolo di Kopaka viene rubato da Nuhvok-kal, che respinge il guardiano Matoro dal Suva, e Kopaka all'improvviso, mentre sta viaggiando sopra il Monte Ihu su un ponte di ghiaccio, cade in un crepaccio. Nuju riesce poi a trarlo in salvo. A Ta-koroTahnok-kal appare e paralizza con un campo elettrico sia Jaller che una guardia del Suva. Tahu prova a fermare il ladro del simbolo, solo per essere malamente respinto. Interpellato, Vakama spiega cosa siano i Bohrok-kal, perciò Tahu, Jaller e Takua lasciano il villaggio per trovare gli altri. Si imbattono così prima in Lewa, poi in Pohatu, su cui Gahlok-kal ha attaccato magneticamente numerosi Mahi per rallentarlo. Alla fine i Toa Nuva, tutti senza poteri, si riuniscono a Po-wahi e incontrano i Bohrok-kal, che pretendono di sapere dove siano le Bahrag. I Toa tuttavia non lo sanno con esattezza e attaccano i Bohrok, i quali però sono nettamente superiori e sconfiggono senza problemi i Toa. Dopo l'umiliazione, Tahu, Kopaka e Lewa decidono di provare a rallentare i Bohrok-kal, mentre Gali, Pohatu e Onua devono scoprire cosa è accaduto alle Bahrag.
Comic Gravity Shield In Use

Tahu agilmente sconfitto da Nuhvok-kal

Contemporaneamente, per accrescere i propri poteri, ritengono opportuno mettersi alla ricerca delle numerose Kanohi Nuva sparse per l'isola. Kopaka e Pohatu si avventurano quindi sul Monte Ihu per trovare una Hau Nuva, che è nascosta dentro una grotta. Mentre i due sono all'interno però, una frana li travolge e Kopaka si protegge con la Hau, ma Pohatu scompare sotto la macerie. Il Toa del ghiaccio tenta invano di ritrovare il compagno e, temendo che ormai sia morto, si reca a Po-koro per donare ai Po-Matoran la Hau come ricordo di Pohatu. Poco dopo però Pohatu, che in realtà è ancora vivo, si rivela al villaggio. Altrove, Onua e Whenua si addentrano in una grotta per trovare una Kanohi Nuva e sconfiggono un grosso verme sotterraneo. Poco dopo vengono attaccati da numerosi Kofo-Jaga, ma Onua li respinge seguendo i consigli del Turaga. Arrivati nella sala dove si nasconde la Kaukau Nuva, scoprono che due Manas sono posti a custodirla e per scacciarli Onua scava dei canali nelle pareti, sapendo di trovarsi sotto il Vulcano Mangai, da cui fuoriesce della lava. Il calore attira sul posto i Kofo-Jaga e i Manas li attaccano. Approfittando della loro distrazione, il Toa può così prendere la Kanohi e allontanarsi con Whenua. Tahu e Lewa invece, aiutati da numerosi Le-Matoran, respingono un attacco di Nuhvok-kal e trovano nel frattempo due Kanohi Nuva. Nokama intanto, saputo dei recenti eventi, accompagna Gali in una caverna subacquea dove si cela una Kakama Nuva e si allontana prima di sigillarne l'entrata. Intrappolata, Gali nota sulla parete un'incisione dei Toa Metru, che ancora non conosce, e sembra riconoscere fra di loro anche Nokama. Subito dopo un Rahi marino la attacca e Gali riesce ad usare la maschera, che le conferisce un'incredibile velocità, per fuggire trapassando la parete della grotta con le proprie molecole. In seguito Gali convoca Tahu e Kopaka e li guida in un territorio oscuro dell'isola per trovare tre Kanohi Nuva.
Animation Bohrok-Kal Activate Nuva Cube

I Bohrok-kal sul punto di risvegliare le Bahrag

I tre superano alcune illusioni e stanno per prendere le maschere, quando il terreno scompare e si ritrovano intrappolati in una caverna, dove già sono caduti gli altri Toa e Turaga Vakama. In quel momento il mostruoso Rahi Nui appare dalle ombre e li attacca, sconfiggendoli uno dopo l'altro, ma Vakama interviene e, diventato invisibile con la propria Huna, provoca la creatura, che lo riconosce tramite la sua voce e si infuria. Il Rahi Nui carica così contro il muro, dove incastra le sue corna nel tentativo di colpire Vakama, e i Toa fuggono con le Kanohi. In seguito Tahu libera dei Tahnok e li guida contro Nuhvok-kal, che se ne sbarazza semplicemente rendendoli leggerissimi e spedendoli in orbita. Lewa, Kopaka e Gali invece formano un fiacco Wairuha Nuva e attaccano tre Bohrok-kal, che però reagiscono formando il Bohrok-kal Kaita e sconfiggendo i Toa. Più tardi Onua e Pohatu riescono a rimuovere il Krana da Tahnok-kal, che però li deride avvertendoli che i Bohrok-kal sanno dove si trovano le Bahrag. Turaga Nokama arriva poco dopo per avvisarli che ha saputo la stessa cosa. Tahnok-kal invece fugge quando dei Bohrok Va gli forniscono un nuovo Krana. I Toa Nuva, preoccupati, si riuniscono e seguono le tracce lasciate dai Bohrok-kal, arrivando al nido Bohrok, la cui entrata è stata liberata da Pahrak-kal. Lewa si addentra nella grotta e assiste impotente ai Bohrok-kal mentre usano i loro poteri per fare a pezzi gli Exo-Toa, che erano rimasti a guardia delle Bahrag. I Toa dunque corrono sul posto e tentano di fermare i Bohrok, ma scoprono che i loro Krana hanno assunto un colore argenteo ed hanno costituito una barriera invisibile intorno a loro. Disperato, Tahu decide di rallentare i Bohrok con la Vahi, la maschera del tempo, e guadagna secondi preziosi che Gali usa per progettare un nuovo piano. I Toa infatti decidono di trasferire i propri poteri, racchiusi nei simboli, ai Bohrok-kal stessi, che si ritrovano così con un'incredibile quantità di potere nei loro corpi. I Bohrok, ignorando gli avvertimenti delle Bahrag, si convincono di poter guidare gli sciami da soli con tutto quel potere, ma poco dopo ne perdono il controllo e vengono distrutti dai propri poteri:
800px-Naming Day

I Matoran e i Turaga festeggiano a Kini-Nui

Tahnok-kal rimane imprigionato nella propria elettricità, Gahlok-kal viene travolto dai frammenti degli Exo-Toa, attirati dai suoi poteri magnetici, Nuhvok-kal perde il controllo della gravità e crea un piccolo buco nero che lo assorbe, Pahrak-kal scompare nel terreno, completamente fuso dal suo plasma, Lehvak-kal crea accidentalmente un raggio concentrato di vuoto che lo spedisce in orbita, mentre Kohrak-kal è consumato dalla propria energia sonica. Esausti ma vittoriosi, i Toa Nuva recuperano i simboli e lasciano la caverna, avendo recuperato con successo i poteri elementali. Dopo la sconfitta dei Bohrok-kal, si apre un periodo di pace per Mata Nui e una grande festa viene organizzata a Kini-Nui, in cui alcuni Matoran ricevono nuovi nomi e tutti i Matoran dell'isola vengono ricostruiti in una forma potenziata. Contemporaneamente viene organizzato un grande torneo di Kolhii a cui partecipano tutti i villaggi, rappresentati da squadre con due giocatori. In questo periodo, i Turaga iniziano a discutere per decidere se sia il caso di rivelare ai Toa Nuva del loro passato di Toa e della storia di Metru Nui. Dopo aver narrato della ricerca delle Kanohi Nuva, convengono di parlare del proprio passato ai Toa dopo il torneo di Kolhii.

La maschera della luceModifica

Il giorno del torneo di Kolhii a Ta-koro, Jaller va alla ricerca del compagno di squadra Takua, che intanto ha trovato nei pressi del villaggio un totem di pietra. Una piccola scossa sismica gli fa sfuggire dalle mani il totem, che cade nella lava e rivela al suo interno una preziosa Kanohi: la Avohkii.
Takua Discovering Avohkii

Takua con la maschera della luce

Quando avvista un'onda anomala di lava dirigersi verso di lui, lancia a Jaller la maschera e per fortuna viene salvato in tempo da Tahu, che si getta nella lava per trarlo in salvo e spronarlo poi a recarsi allo stadio per disputare la partita con Jaller. Allo stadio, Vakama, accompagnato da Nokama e Onewa, tiene un discorso in onore del Grande Spirito e delle Tre virtù, dopodiché dà inizio al match, che viene vinto da Hahli e Macku di Ga-koro. Mentre i giocatori ringraziano per gli applausi, la Avohkii cade dalla sacca di Jaller e illumina Takua, che però devia il raggio su Jaller. I Turaga assistono alla scena e prendono la maschera, che Nokama analizza traducendo le scritte su di essa con la sua Rau. Annuncia così ai presenti che la maschera della luce dovrà essere usata per trovare il settimo toa e Jaller dovrà effettuare la ricerca. Jaller, infastidito per essere stato ingannato da Takua, riesce a costringere anche il Cronista a seguirlo nella spedizione. Nel frattempo Teridax, nascosto fra le tenebre del Mangaia, ha saputo della scoperta della maschera e per impedire l'arrivo di un settimo Toa invia tre Rahkshi (GuurahkPanrahk e Lerahk) per trovarla. Gali, dopo aver lasciato Ta-koro, si reca a meditare a Kini-Nui e nota in cielo una settima Stella spirito. In quel momento la cima del tempio viene distrutta, rivelando i tre Rahkshi. Panrahk tenta di attaccare la Toa, che si tuffa in acqua per salvarsi, e le tre creature partono per raggiungere Ta-koro. Gali le precede e dà l'allarme al villaggio, dopodiché insieme a Tahu tenta di fermare gli invasori, ma viene respinta. Le tre creature devastano quindi Ta-koro alla ricerca della maschera, mentre i Matoran e i Turaga vengono evacuati. Tahu si riprende e sferra un attacco sui Rahkshi, ma viene ferito da Lerahk. Non avendo trovato nulla, i Rahkshi lasciano il villaggio, che, devastato, affonda nel lago di lava in cui si trova, mentre Tahu e Gali riescono a mettersi in salvo. Tahu, infuriato, si chiede perché i Rahkshi li abbiano lasciati in vita e Vakama commenta che probabilmente sono alla ricerca della Avohkii. Tahu pensa di andare a salvare Takua a Jaller, ma Gali pensa sia meglio restare uniti. Intanto Takua e Jaller si trovano nella giungla di Le-wahi, quando un'orsa cenere appare davanti a loro. Prima di poter essere feriti, i due vengono salvati da Toa Lewa, che manda via il Rahi e viene informato della ricerca dei due.
Comic First Wave Rahkshi

I primi tre Rahkshi liberati da Teridax

Si offre allora di aiutarli e mette a disposizione dei due un Gukko, che Jaller e Takua usano per seguire Lewa in cielo e arrivare nella regione nevosa di Ko-wahi. Qui poco dopo Lewa viene a sapere che Ta-koro è stata distrutta ed è costretto a dirigersi là, lasciando i due Matoran a proseguire la ricerca. Procedendo, Jaller e Takua si imbattono in alcuni Bohrok congelati, dopodiché incontrano Kopaka, che informano della prossima venuta del settimo Toa. Nei pressi di Ta-koro, Lewa raggiunge Gali e Tahu e tenta di confortare Tahu, che tuttavia è furioso e si rifiuta di considerare la ferita che Lerahk ha causato alla sua Hau Nuva. Kopaka intanto nota che Ko-koro è stata attaccata dai Rahkshi, che poco dopo assaltano i tre. Il Toa dona il suo scudo ai Matoran per lasciarli fuggire giù dalla montagna, prima di svenire per un attacco di Panrahk. Per fortuna, riesce a riprendersi in tempo per congelare le tre creature in un lago e salvare Takua dalla loro furia. Se ne va subito dopo per recarsi a Ko-koro e i due Matoran, proseguendo, si addentrano in una galleria che conduce ad Onu-koro, ma al suo interno Takua viene contattato da Teridax, che lo minaccia di far del male ai villaggi e a Jaller se non gli porterà la maschera. Takua, spaventato, abbandona Jaller, che però prosegue comunque. Altrove, Tahu, Gali e Lewa vengono attaccati dai Rahkshi, che si sono liberati, ma riescono ad uscire indenni dallo scontro. Teridax allora rilascia tre nuovi Rahkshi: TurahkVorahk e Kurahk. Intanto Whenua accompagna Pohatu e Onua alla Caverna dei Kraata, mostrando ai Toa i numerosi Kraata che i Turaga hanno catturato ed imprigionato nel corso degli anni. I Rahkshi tuttavia appaiono e distruggono parte della caverna, liberando diversi Kraata. Kopaka invece si trova in una zona vicino a Po-koro dove dovrebbe incontrarsi con gli altri Toa, solo per trovare ad attenderlo tutti i sei Rahkshi, che sconfiggono facilmente il Toa. Per fortuna, Tahu, Gali e Lewa respingono i Rahkshi e salvano Kopaka. Questi e Tahu poco dopo si recano alla Caverna dei Kraata, dove salvano Onua, Pohatu e Whenua, prima di sigillare l'entrata della grotta ed impedire ai Kraata la fuga. In seguito Pohatu si reca ad Onu-koro ed insieme ad Onua annuncia agli Onu-Matoran la ricerca del settimo Toa, quando il demoralizzato Takua arriva, affermando di aver abbandonato l'amico dopo l'incontro con i Rahkshi. Tre Rahkshi attaccano il villaggio immediatamente dopo, distruggendo una parete delle grotta. I Matoran scappano, mentre Onua viene sconfitto dai poteri di Vorahk, e Pohatu da quelli di Kurahk.
Rahkshi

Tre Rahkshi arrivano ad Onu-koro

Takua capisce i suoi errori, e tenta invano di fronteggiare i Rahkshi con una semplice asta da Kolhii. Per sua fortuna, sul posto giungono gli altri Toa. Lewa lo mette in salvo, mentre Tahu attacca Kurahk, il quale però usa la sua lancia su di lui. I suoi effetti, uniti a quelli del veleno di Lerahk, lo fanno impazzire, tanto che il Toa del fuoco attacca la sua stessa sorella, Gali, che lo colpisce con un forte getto d'acqua, cercando di ricordargli chi è e del suo destino. Kopaka giunge subito dopo, congelando Tahu e portandolo via. I Rahkshi nel frattempo stanno cercando di catturare Takua (il quale, a sua volta, sta fuggendo verso Ko-koro tramite un camino), ma vengono bloccati da Pohatu, e Onua genera poi un colpo che fa crollare l'intera caverna, seppellendo i figli di Makuta. Tahu viene poi bloccato ad una pietra, e Lewa e Kopaka combinano i loro poteri per sfinirlo. Gali, poi, circonda il corpo di Tahu con una bolla d'acqua che lo fa svenire, ma lo cura. Kopaka lascia poi la zona, mentre Gali ha paura che, come dicono i Turaga, i Toa abbiano perso la loro unità. Jaller sta cercando di scalare una ripida parete, quando per sua fortuna viene aiutato da Takua, che lo riporta su Pewku e riprende il viaggio. I due giungono infine a Kini-Nui. Takua, stanco e dubbioso della maschera, la scuote, e per sbaglio genera un raggio di luce che semidistrugge una statua, rivelandone una dietro. In quel momento però i due vengono circondati dai sei Rahkshi, riuniti. Per il cronista e il capitano della guardia sembra la fine, quando tutti i sei Toa Nuva giungono sul posto, cominciando una battaglia. Dopo essersi protetti con i poteri della Hau Nuva di Tahu, a poco a poco i Toa sconfiggono ed uccidono le oscure creature, combinando i loro poteri.
Comic Toa Takanuva

Takanuva

Una di loro però, Turahk, sopravvive, e tenta di attaccare Takua, che viene paralizzato dalla paura. Allora Jaller si frappone fra i due, assorbendo il colpo e morendo. Takua raggiunge l'amico, il quale, come ultime parole, gli ricorda chi sia veramente. L'Av-Matoran capisce il suo destino ed indossa la maschera, trasformandosi nel Toa della Luce, Takanuva, che immediatamente colpisce e uccide Turahk. Il Toa quindi porta via il corpo del defunto amico. Vakama e Takanuva poi parlano, e il Turaga gli fa capire che il viaggio non è stato a Kini-Nui, ma è stato nell'animo del Toa. Quest'ultimo capisce, comprendendo il suo dovere, e decide di affrontare Teridax nella sua tana. Per farlo, usa i corpi dei Rahkshi con i quali costruisce un veicolo, l'Ussanui, dentro cui inserisce un Kraata dell'ombra, che secondo lui lo ricondurrà al suo creatore. Hahli giunge sul posto, e si offre di diventare la sua nuova cronista, dopodiché si nasconde nel veicolo. Takanuva giunge, insieme alla Ga-Matoran, nel Mangaia. Qui dice ad Hahli di raggiungere gli altri in superficie, riunire tutti i Toa ed i Turaga e di condurli lì. Intanto il Toa della luce libera il Kraata, e giunge difronte ad una vasca di Protodermis energizzato. Qui sfida apertamente Teridax, il quale dichiara di essere le ombre intorno a lui, e di sorvegliare un cancello, posto nella sua tana. Subito dopo il Makuta lo affronta in una rischiosa partita di Kolhii: se il Toa vincerà, potrà provare ad aprire la cancello, altrimenti Teridax si prenderà la maschera. La partita comincia, e i due cercano di atterrare il proprio avversario, danneggiando la grotta. Durante lo scontro, giungono tutti i Toa ed i Turaga riuniti da Hahli. Dopo averli visti, Makuta colpisce il passaggio tramite cui sono giunti, per impedire loro di fare ritorno alla superficie. Takanuva si scaglia verso di lui, e dopo un duro colpo lo abbatte, apparentemente. Makuta però si riprende, affermando di dover proteggere suo fratello. Secondo quanto sostiene, infatti, da sveglio egli soffre, e lo ha posto a riposo per salvaguardarlo. Takanuva non gli crede e, saltatogli addosso, tenta di strappargli via la maschera delle ombre. Nel colpo, i due cadono nella vasca di Protodermis. Dopo qualche secondo, tra lo stupore di tutti, emerge da essa una creatura metà luce e metà ombra, una fusione dei due esseri. Costui, Takutanuva, dichiara che la luce ha rivelato la volontà di Mata Nui, e subito dopo, con la sua forza immane, riesce ad alzare il cancello misterioso, facendo passare attraverso esso tutti i Matoran, Turaga e Toa.
MoL Metru Nui Skyline

Metru Nui riscoperta

Mentre passa Hahli però, Takutanuva le chiede la maschera di Jaller, che portava con sé, e con i suoi poteri riesce a resuscitarlo. Ma lo sforzo è troppo grande, ed il peso del cancello schiaccia Takutanuva, uccidendolo. Solo la maschera della luce passa attraverso, e viene raccolta da Jaller. Giunti tutti presso una stanza sul cui pavimento è disegnato il simbolo delle tre virtù, Vakama posiziona Jaller, Hahli e la maschera sopra i simboli, con l'intento di risvegliare Mata Nui. La maschera fa rinascere Takanuva, mentre il Grande Spirito viene risvegliato (in realtà ciò non avviene, sebbene venga detto più volte nel film). La maschera del Toa della luce genera poi un raggio che, attraversando il mare d'argento, illumina la riscoperta Metru Nui. In seguito gli abitanti dell'isola iniziano a costruire barche per attraversare il mare e raggiungere Metru Nui, mentre i Toa vengono riuniti dai Turaga e scoprono con i loro racconti tutta la storia dei Toa Metru.

SetModifica

Oltre ai set regolari, sono presenti anche speciali pacchetti contenenti Kanohi Nuva, Krana-kal o Kraata Bohrok-kal

Rahkshi

Matoran

Titani

Fumetti e libriModifica

579112-388px comic14 atlast takanuva

Comics 14: At last -- Takanuva!

Fumetti

Libri